Riunione al villaggio Mulagi

Categories :
Tags :

Padre Galasso, direttore spirituale della Congregazione, per molti anni aveva già indicato alle Ancelle la strada della missione “ad gentes”. Poi queste accettarono di svolgere il loro apostolato nella popolosa parrocchia di San Vitale a Fuorigrotta, diocesi di Pozzuoli. Attraverso il loro apostolato e una serie di incontri con varie realtà missionarie e si cominciava a conoscere la missione ad gentes in maniera più concreta e si radicava il desiderio di partire, di andare là dove il Signore voleva. In modo particolare si stava conoscendo e approfondendo la realtà missionaria dell’Africa e in modo speciale del Uganda. Nel 1988 le Ancelle conobbero un giovane sacerdote ugandese, Padre Emmanuel Obbo, della congregazione fondata in Africa dal missionario appare Padre Marengoni: Apostoli di Gesù. Padre Obbo studiava a Roma e veniva, nei tempi liberi, a svolgere il suo ministero nella parrocchia di San vitale a Fuorigrotta.
Nel 1992, aiutate da Padre Obbo, per le Ancelle Eucaristiche: Suor Giuseppina Boscato, Suor Rosaria Petra e Suor Emilia Amara partirono per un’esperienza missionaria in Kenya e in Uganda. Osservarono con interesse, attenzione, commozione e ritornarono decise a voler portare il carisma di Madre Eucaristica Cicala tra i fratelli ugandesi per condividere con loro gioie, dolori, esperienze di vita in un reciproco scambio di amore. Dopo ulteriori viaggi in Uganda, in particolare nelle diocesi di Jinja, Tororo e Kampala, venne l’invito da parte dei vescovi: le Ancelle Eucaristiche accettarono di andare nella diocesi di Tororo. Così, senza troppi calcoli umani, nel 1996 le figlie di Madre Eucaristica si troveranno a Mulagi, un villaggio ai margini della foresta equatoriale ugandese in una missione che lo stesso vescovo locale definiva “impossibile”.